Il paese di Bosa (NU - Sardegna)

La pittoresca cittadina di Bosa, che costituisce il principale centro della sub-regione della Planargia, sorge ai margini del fiume Temo. Ques'ultimo, quindi, costituisce l'anima di Bosa. Esso, infatti, è l'unico fiume navigabile di tutta la Sardegna ed è quindi facile immaginare l'importanza che esso possa avere avto per le popolazioni che sin da tempi più antichi hanno abitato queste terre. Peraltro, le notizie in merito ai centri fenicio punici oltre che romani da cui Bosa trae origine sono piuttosto scarse. Un'antica epigrafe fenicia documenta l'esistenza di un centro fenicio-punico nelle immediate vicinanze della foce del Temo. Si sa inoltre che un centro di origine romana sorse più a monte lì dove ora sorge la Cattedrale di San Pietro. Bosa è sicuramete una delle cittadine più ricche di storia e di cultura della Sardegna. E di fatti degni di menzione sono i tanti monumenti che la abbeliscono e la rendono affascinante: dal Castalle dei Malaspina, risalente al 1112 d.C. edificato sul colle di Serravalle, il quartiere medioevale di "Sa Costa", i bellissimi palazzi del corso Vittorio Emanuele, "Sas Conzas", ossia le concerie, antichi edifici per la lavorazione delle pelli, le splendide chiese di San Pietro, la Cattedrale della Beata Vergine Maria Immacolata, il Convento del Carmine, le chiese di Santa Croce e di Santa Maria del Mare, solo per citarne alcune. Tante altre informazioni sono ancora reperibili sul sito ufficiale del comune: www.comune.bosa.nu.it